Le feste galanti

Per le edizioni Armelin ha fondato inoltre la collana “La Musica e le Arti” di cui è direttore:

Nr.1 Le feste galanti. Scene d’amore e di musica in Antoine Watteau, 2006

“Stefano Toffolo è un liutista che ha molto investito nell’aspetto culturale della musica […] non si accontenta nei suoi scritti di raccontare fatti storici ma riesce a costruire un discorso molto più globale, grazie ad una serie di rimandi nel campo della letteratura, della pittura, dell’organologia. […] Alcuni di questi volumi sono stati degli autentici best sellers. Nei suoi scritti Toffolo non tratta un argomento alla volta come la musica, l’organologia o l’iconografia, ma riesce sempre a trovare collegamenti interdisciplinari. Anche con Le Feste galanti ci conduce in un progetto multidimensionale di non solo pittura, ma di musica, di moda, di costume e di storia. […] ci troviamo di fronte a un libro complesso […] ma il tutto è spiegato con chiarezza, essenzialità ma al contempo con la profondità di chi ha la visione globale della materia.”: Giorgio Ferraris, il Fronimo, n. 137- gennaio 2007, pp. 59-60.

Cfr. il sito: www.armelin.it

Questa voce è stata pubblicata in Opere. Contrassegna il permalink.

I commenti sono chiusi.